15 Feb

La legge regionale 10 del 2014, recante "Norme per la tutela della salute e del territorio dai rischi derivanti dall'amianto" (GURS Serie Speciale - Regioni n.24 del 14-6-2014), poteva rappresentare una vera rivoluzione ed un valido strumento per la mappatura dell'Amianto presente in Sicilia, rendendo la Sicilia all'avanguardia rispetto alle altre regioni italiane in tema di bonifica da Amianto  ma solo il 20% dei Comuni siciliani, a poco più di due anni dalla legge, ha redatto il piano.

Piani Comunali Amianto: censimento e mappatura in Sicilia

In Sicilia l'Amianto è presente, ma la cosa che lo rende ancora più pericoloso, è che non se ne conosce la sua esatta collocazione. E' rimasta, infatti, tendenzialmente disapplicata e, pertanto, priva della sua portata innovativa, la legge regionale del 2014 che prevedeva la redazione di piani comunali dell'amianto la cui funzione era quella di censire e mappare l'amianto presente sul territorio. Infatti, solo il 20 per cento dei comuni siciliani sui 390 presenti ha presentato tali mappe, rendendo difficile fare qualsiasi previsione in ordine alle reali necessità di  Smaltimento Amianto in Sicilia.

Piani comunali amianto: legge istitutiva

Con la legge regionale siciliana 10 del 2014 si intende salvaguardare la salute dei cittadini che potrebbero essere esposti al rischio amianto, adottando iniziative di prevenzione primaria e secondaria e risanando l'ambiente dall'inquinamento delle fibre di amianto. Ciò, attraverso la mappatura, la bonifica ed il recupero di tutti i siti siciliani esposti a tale rischio, il sostegno alle persone affette da malattie derivanti da questa forma di inquinamento, la prevenzione e la sperimentazione e una serie di iniziative con finalità informative e divulgative, nonché di stimare la reale quantità di amianto da rimuovere in sicilia

Piani comunali Amianto: cosa sono

I Piani Comunali sono una forma di censimento dei siti siciliani in cui sono presenti i manufatti d'Amianto. Viene compilato grazie ad una sorta di autodenuncia dei cittadini che non incorrono assolutamente in alcuna sanzione. Così individuati i siti contaminati, la legge prevede una forma di coordinamento l’Amministrazione regionale, l’ARPA, le ASP e gli enti locali in base alle specifiche competenze. Grazie all'adozione di questi piani, sarebbe possibile programmare gli interventi di bonifica dell'amianto in Sicilia in base a priorità di intervento e al contempo monitorare i luoghi ove più abitualmente vengono scaricati abusivamente i manufatti in amianto.

 

Piani comunali Amianto: fondo regionale

Inizialmente, la legge regionale siciliana istitutiva dei piani comunali, prevedeva anche un fondo regionale volto ad incentivare la rimozione dei manufatti in amianto da parte dei privati contribuendo alle spese connesse allo smaltimento dell'amianto. Quale conseguenza dalla mancata adozione di detti piani da parte della maggioranza dei comuni siciliani, tali some sono stati impegnate per altri utilizzi.

Piani comunali Amianto: i 63 Comuni  Siciliani virtuosi

Tra i copoluoghi che hanno adottato il piano soltanto Palermo, Siracusa e Caltanissetta. In provincia di Palermo: Alimena, Balestrate, Blufi, Campofelice di Roccella, Campofiorito, Castellana Sicula, Collesano, Gangi, Geraci Siculo, Marineo, Misilmeri, Petralia Soprana, Piana degli Albanesi, Polizzi Generosa, Roccapalumba, Santa Flavia, Sclafani Bagni e Valledolmo. In provincia di Catania: Aci Sant’Antonio, Giarre, Maletto, Mascalucia, Misterbianco, Ramacca, San Giovanni La Punta, Santa Venerina, Tremestieri Etneo, Vizzini e Zafferana Etnea. In provincia di Messina: Capo d’Orlando, Fiumedinisi, Furci Siculo, Limina, Mojo Alcantara, Monforte San Giorgio, Patti, S. Domenica Vittoria, San Fratello, San Pier Niceto, Sant’Angelo di Brolo e Tortorici. In provincia di Siracusa: Augusta, Lentini, Pachino, Palazzolo Acreide, Priolo Gargallo, Rosolini, Solarino e Sortino.In provincia di Caltanissetta: Campofranco, San Cataldo, Serradifalco e Vallelunga Pratameno. In provincia di Enna: Cerami, Gagliano Castelferrato, Valguarnera Caropepe e Villarosa. Solo Ispica per il ragusano,  San Giovanni Gemini per l'agrigentino e Pantelleria per il trapanese

 

Il Piano Regionale Siciliano sull'Amianto
Piani comunali dell’Amianto: solo 63 Comuni siciliani li hanno redatti ultima modifica: 2017-02-15T08:00:37+00:00 da Marcella Campione