17 Feb

E' stato presentato dal Comune di Palermo nel Marzo del 2016 ma ancora è in attesa di essere approvato il piano comunale dell'amianto in ottemperanza alla legge regionale del 2014 che si prefiggeva di censire l'amianto presente nell'isola. Quella che poteva essere una strategia rivoluzionaria per mappare l'amianto si è rivelata un fallimento dal momento che solo 63 Comuni hanno presentato i piani, di cui solo 20 sono i Comuni del palermitano.

Piani Comunali Amianto: censimento e mappatura in Sicilia

L'amianto è fuorilegge dal 1992 ma è ancora abbondantemente presente. Largamente disattesa è stata la legge regionale 10/2014 con la quale, attraverso la presentazione di piani comunali, sarebbe stato possibile mappare la presenza dell'amianto ed incentivare anche a Palermo lo smaltimento dell'amianto. La maggioranza dei Comuni non si è adeguata, molti dei piani presentati non sono redatti in conformità alle linee guida dettate dalla Regione e  pertanto, dovranno essere rivisti e solo alcuni dei piani presentati dai pochi comuni adempienti sono accessibili on line.

Piani Comunali Amianto: i Comuni del palermitano che li hanno presentati

I Comuni del palermitano che finora hanno presentato il Piano, e quindi dato avvio alle procedure di incentivazione allo smaltimento dell'amianto sono: Alia, Balestrate, Blufi, Campofelice di Roccella, Campofiorito, Castellana Sicula, Collesano, Ganci, Gerano Siculo, Marineo, Misilmeri, Palermo, Petralia Soprana, Piana degli albanesi, Polizzi Generosa, Roccapalumba, Santa Flavia, Sclafani Bagni, Valledolmo. Alcuni dei piani presentati sono consultabili on line. Un'occasione persa per  dare inizio ad una vera incentivazione allo Smaltimento dell'Amianto

 

Piano di protezione Regionale e Piani comunali amianto: proroghe e rinvii

Con la legge regionale del 17 maggio 2016 n.8 sono state apportate alcune modifiche all'originaria legge del 2014. In particolare, ora i Comuni per presentare i piani avranno altri tre mesi di tempo dall'adozione da parte della Regione del "Piano di protezione dell’ambiente, di decontaminazione, di smaltimento e di bonifica, ai fini della difesa dai pericoli derivanti dall’amianto", con valenza quinquennale. Inoltre, è possibile sia per i soggetti pubblici che per quelli privati, fare autodenuncia senza incorrere in alcuna sanzione, all'Arpa competente da trasmettere con comunicazione scritta entro 120 dall'adozione del Piano di protezione regionale.

Il Piano Amianto del Comune di Palermo
Palermo: Piano Comunale dell’Amianto in attesa di approvazione ultima modifica: 2017-02-17T08:00:56+00:00 da Marcella Campione